Greeley, ovvero l’esatto opposto delle Hawaii

Greeley non dovrebbe essere in Colorado. Il Colorado da cartolina è quello delle Rocky Mountains, delle Great Sand Dunes e delle rocce rosse, dei grattacieli di Denver e le città abbandonate del Far West, quando i cercatori d’oro trovarono una fortuna tra le montagne.

…ma questo ve lo racconterò in un altro post!

Greeley invece si trova già abbondantemente nelle Big Plains, quel territorio di mezzo che va dalle Rocky Mountains alla costa est, caratterizzato da campi e campi e dalla vita di provincia.

Ebbene sì, sono proprio capitata nel bel mezzo della provincia americana, altro che New York o Los Angeles!

Quella provincia in cui l’università (UNC) è il centro del mondo, mentre in centro città non c’è quasi nessuno durante i giorni feriali.

Una cittadina in cui convivono mille etnie, ci sono i negozi di quartieri che vendono solo junk food, e ci sono gli edifici commerciali bassi lungo la via principale, mentre più in là le villette in legno tutte uguali sono diligentemente affiancate l’una all’altra, come soldatini, come nei film.

Pensate che una delle prime cose che ci hanno comunicato, appena arrivati, è che l’edificio in cui alloggiavamo nel campus (17 piani) era il più alto del nord Colorado, da Denver a Cheyenne (circa 200km)!! Che primato!!

Un’altra caratteristica distintiva di Greeley era l’odore di mucca, ovviamente citato alla grande da South Park! Poteva non comparire per giorni, per poi riaffacciarsi prepotentemente quando ormai te n’eri quasi dimenticato.

Ma Greeley era anche tramonti mozzafiato, scoiattoli impertinenti e persone fantastiche

Mi manca l’esatto opposto delle HAWAII!