Ti amo? No, ti voi ben!

Un 25 aprile all’insegna dei festeggiamenti, quest’anno: si è infatti sposata una mia carissima amica, compagna di scorribande universitarie. Per inciso, è la mia prima amica che si sposa: un inequivocabile segnale che stiamo diventando vecchi!!!

La parte che mi ha colpito di più di questa fantastica giornata è stata quella che non mi sarei mai aspettata di citare: la predica del parroco! Anzi, del monsignor Santarossa, che ha intrattenuto  i presenti con diversi aneddoti, ma soprattutto ci ha fatto notare che in friulano il TI AMO non esiste, si dice semplicemente “TI VOI BEN”.

E quel TI VOGLIO BENE in realtà racchiude in sè un significato molto più profondo di quello a cui siamo abituati.

TI AMO esprime una sorta di venerazione: la persona è messa sul piedistallo e innalzata come prescelto.

TI VOGLIO BENE invece indica un affetto molto più terra terra, ma proprio per questo più vero. Significa che io voglio ciò che è bene per te, e quindi mi adopero per far sì che questo avvenga.

Non ti metto sul piedistallo come una statuetta, ma collaboro con te, giorno per giorno, affinchè noi possiamo stare bene.

Diciamoci quindi più spesso TI VOGLIO BENE e prodighiamoci affinchè questo benessere sia presente nella vita di tutti i giorni!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s