Bibanesi con Pasta Madre (Licoli)

Io A-D-O-R-O i Bibanesi! Li adoro talmente tanto che, quando ho fatto la tesi sull’esportazione dei prodotti alimentari negli USA, una delle prime aziende che ho contattato è stata proprio la Da Re, e quando la proprietaria mi ha invitato a visitare l’azienda non ci potevo credere! Vi lascio solo immaginare la mia felicità quando sono tornata a casa con una borsa enorme piena di Bibanesi di tutti i tipi!

Così, una volta preso un po’ di confidenza con la mia pasta madre (GERONIMO), è stato naturale per me voler provare a fare i Bibanesi. L’unica ricetta che ho trovato è quella di Anice e Cannella, che però prevede il lievito di birra! NONONONO, il lievito di birra non lo uso più, quindi via di sperimentazione col lievito madre!

INGREDIENTI:

ingredienti_bibanesi

200gr farina 0 (che io ho sostituito con la farina 1)

85-90gr acqua (vedete in base alla capacità di assorbimento della farina)

40gr di Licoli

un cucchiaino di miele

un cucchiaio d’olio EVO

15gr di strutto

4gr di sale

semi di sesamo quanto basta

PROCEDIMENTO:

In una ciotola versare la farina ed aggiungervi il Licoli (rinfrescato 4 ore prima o anche la sera prima se si parte la mattina). Iniziare ad amalgamarli e poi aggiungere il cucchiaino di miele e piano piano anche l’acqua continuando a impastare finchè avremo un impasto omogeneo e bello elastico. Aggiungere quindi il cucchiaio d’olio e farlo assorbire del tutto continuando ad impastare, poi fare assorbire anche lo strutto. Infine aggiungere il sale e i semini di sesamo. Impastare ancora un po’ trasferendosi sul piano di lavoro, poi pirlarlo e rimetterlo nella ciotola infarinata, coprendola con la pellicola. Mettiamo la ciotola nel forno spento con la lucetta accesa e lasciamo lievitare per due-tre ore (non è necessario che raddoppi).

Prendiamo quindi l’impasto e lo ritrasferiamo sulla spianatoia, lo stendiamo con uno spessore di circa 1cm e poi tagliamo delle strisce larghe 2cm. Prendiamo ogni striscia e l’arrotoliamo su se stessa, poi le tagliamo in modo irregolare e trasferiamo i Bibanesi sulla teglia da forno sopra la carta forno. Copriamoli con una pellicola e li rimettiamo dentro il forno spento con lucetta accesa a lievitare per altre due-tre ore.

Quando li vediamo belli gonfi togliamo la teglia dal forno, preriscaldiamo il forno a 200 gradi, e poi cuociamo i Bibanesi a 200° per 10 minuti e un’altra mezzora a 125° ventilato, in modo da permettere una tostatura anche all’interno.

Lasciateli quindi raffreddare a forno spento e semiaperto e poi… cercate di non mangiarli tutti in un sol boccone!!!

Bibanesi

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s